Area Stampa
24/09/2019 - La Casa del Cinema apre la sua sala agli archivi di Taormina Arte
Alla Casa del Cinema continua la programmazione con due film eccezionali sabato 28 alle ore 16:00 Carne inquieta del 1952 per la regia di Silvestro Prestifilippo con Raf Vallone e Marina Berti. Peppe è un ragazzo calabrese che si innamora di Fema, appartenente a una nobile famiglia del luogo. Il rifiuto del padre della ragazza alla proposta di matrimonio, convince i ragazzi a fuggire, venendo però ostacolati dalla popolazione del paese. A seguire alle ore 18:00 Un amore di Gide girato a Taormina nel 2008 dal giovane regista Diego Ronsisvalle con Olivia Magnani, Gigi Angelillo, Guido Caprino, Alessandro Haber, Mariano Rigillo e Nicola Di Pinto. Danielle Russo, una giovane giornalista, viene inviata a Taormina dal suo giornale, la Nouvelle Revue Litteraire, per un reportage. La sua inchiesta ha come oggetto il soggiorno di Truman Capote del 1950. Insieme ad un giornalista del luogo, si troverà ad indagare su un oscuro fatto di cronaca nera avvenuto a quei tempi. Protagonisti di tale circostanza furono un gruppo di ben noti intellettuali: gli scrittori André Gide e Truman Capote, il coreografo Jack Dunphy, la miliardaria e collezionista d'arte Peggy Guggenheim, il regista Jean Cocteau e l'attore Jean Marais. Sempre alla Casa del Cinena domenica 29 settembre la Fondazione Taormina Arte Sicilia apre il suo ricco archivio e racconta i suoi trentasei anni di storia per un pomeriggio unico in collaborazione con la XI edizione di Naxoslegge.